Incentivi per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ( finanziamento al 65%  a fondo perduto fino ad un massimo di 130.000,00 € ).

Avviso Pubblico – ISI 2019

Finalità: incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Destinatari dei finanziamenti: le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento anche gli Enti del terzo settore.

Progetti ammessi a finanziamento: Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli -Asse di finanziamento 5 (sub Assi 5.1 e 5.2).

Risorse finanziarie destinate ai finanziamenti: Le risorse finanziarie destinate dall’Inail ai progetti sono ripartite per regione/provincia
autonoma e per assi di finanziamento. Di tale ripartizione è data evidenza nell’allegato “Isi 2019-allegato risorse economiche” che costituisce
parte integrante degli Avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati.
Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA come di seguito riportato.
Per gli Assi 1 (sub Assi 1.1 e 1.2), 2, 3 e 4 nella misura del 65% e con i seguenti limiti:

  • Assi 1 (sub Assi 1.1 e 1.2), 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.
  • Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

Asse 5 (su Assi 5.1 e 5.2) nella misura del:

  • 40% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
  • 50% per i soggetti destinatari del sub Asse 5.2 (giovani agricoltori).

Il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00;  il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

Le prime novità

Tra principali novità si nota una riduzione delle risorse economiche complessivamente  di circa 147 milioni di euro per il prossimo anno.

La riduzione è imputabile, come si legge nella delibera dell’Istituto previdenziale, alla riforma delle tariffe Inail che ha comportato una riduzione generale dei tassi per tutte le imprese.

Tale riduzione si traduce in una diversa  distribuzione sui vari Assi, per i quali si nota la riduzione di circa  la metà  rispetto al 2018  sull’Asse  1  Progetti investimenti,  generalmente tra i più interessanti per le aziende,  in quanto incentiva progetti di miglioramento su diverse tipologie di Rischi ( Rumore, Chimico, Vibrazione, infortuni etc. ).

Restano pressoché invariate, rispetto al 2018, le risorse sul Asse 2 Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC).

Altra novità interessante  è  l’attenzione  posta ai settori merceologici “C31 – Fabbricazione mobili” e “A03.1 – Pesca”, al fine di incentivarne la partecipazione, in quanto risulta basso il rapporto tra gli importi dei progetti presentati e quelli ammessi e perché sono settori con elevato indice di gravità degli infortuni sul lavoro  a cui è dedicato l’Asse 4 Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Calendario Scadenze Isi 2019

  • Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda  16 aprile 2020 SOSPESO
  • Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda 29 maggio 2020 SOSPESO
  • Acquisizione codice identificativo per l’inoltro online 5 giugno 2020 SOSPESO
  • Comunicazione relativa alle date di inoltro online 5 giugno 2020 SOSPESO