Condividi su :

Bilancio di sostenibilità: cos’è e perchè devi averlo

In un mondo dove la sostenibilità diventa sempre più un pilastro centrale nelle strategie aziendali, il bilancio di sostenibilità si afferma come uno strumento essenziale. Questo documento non solo riflette l’impegno di un’azienda verso la sostenibilità ambientale, sociale ed economica, ma è anche cruciale per accedere a finanziamenti agevolati.

Vediamo insieme il come, il quando e il perché. 

Che cos’è il Bilancio di Sostenibilità?

Il bilancio di sostenibilità valuta l’impatto di un’azienda in tre aree principali: ambientale, sociale e di governance (ESG). Attraverso questo strumento, le aziende possono documentare come le loro operazioni e strategie influenzano positivamente il mondo.

I fondi di finanza agevolata spesso richiedono un rigoroso rispetto dei criteri di sostenibilità.

Aziende che dimostrano un solido impegno verso la sostenibilità tramite i loro bilanci sono più attrattive sia agli occhi degli investitori privati che degli enti pubblici, che valutano positivamente le aziende che possono fornire dati e risultati concreti sui loro impatti ESG​ 

Perché è Importante per le Aziende?

La trasparenza e la responsabilità sociale dimostrata attraverso il bilancio di sostenibilità non solo migliorano l’immagine dell’azienda, ma aprono la porta a opportunità di finanziamento che possono essere cruciali per la crescita e l’innovazione sostenibile. Questo si traduce in un vantaggio competitivo significativo in un mercato sempre più orientato verso la sostenibilità.

Con normative come la Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) dell’Unione Europea, le aziende sono tenute a presentare dettagliati bilanci di sostenibilità che coprono non solo le operazioni dirette, ma anche le interazioni lungo le catene di valore. Questi requisiti sono applicati a tutte le grandi aziende e a quelle quotate, anche se piccole e medie imprese, che operano nell’UE​. Presto l’obbligo potrebbe entrare in vigore anche per le MPMI 

Come redigere un Bilancio di Sostenibilità:

L’implementazione efficace di un bilancio di sostenibilità inizia con l’identificazione accurata degli impatti ESG dell’azienda e l’adozione di standard riconosciuti per la loro misurazione e comunicazione. Questo processo include l’audit interno, la scelta degli indicatori di prestazione chiave e la documentazione trasparente delle attività sostenibili.

Ecco i passaggi principali da seguire:

  1. Raccolta di dati: L’azienda deve raccogliere dati pertinenti relativi alle sue attività sociali, ambientali ed economiche.

  2. Definizione di obiettivi: l’azienda dovrebbe stabilire obiettivi chiari in relazione alla sostenibilità e alla CSR.

  3. Rendicontazione: il Bilancio di Sostenibilità deve essere redatto seguendo linee guida internazionali come il Global Reporting Initiative (GRI). Deve includere dati quantitativi e qualitativi retrospettivi e prospettici.

  4. Digitalizzazione: la direttiva richiede anche la digitalizzazione delle informazioni di sostenibilità per migliorare la loro divulgazione e comparabilità. Il documento deve essere reso digitale, utilizzando standard come XHTML e XBRL.

  5. Pubblicazione: il Bilancio di Sostenibilità deve essere condiviso con le parti interessate, rendendo pubbliche le informazioni relative all’impatto ambientale, sociale ed economico dell’azienda.

Come detto in precedenza, il compito del Bilancio di Sostenibilità è quello di comunicare all’esterno tutti i traguardi raggiunti dall’azienda in termini di ECG; è quindi importante che sia obiettivo e accattivante. L’utilizzo di illustrazioni, foto e infografiche è particolarmente indicato. Un modello comune per la sua redazione è quello del Global Reporting Initiative (GRI), che fornisce una lista di indicatori che coprono gli aspetti economici, ambientali e sociali dell’azienda.

Esaminare come altre aziende hanno integrato con successo la sostenibilità nei loro modelli di business può fornire spunti preziosi e dimostrare i benefici tangibili di tali pratiche.

Il bilancio di sostenibilità non è soltanto un obbligo normativo, ma anche una pratica che può rivoluzionare il modo in cui un’azienda si percepisce e il proprio ruolo nell’economia globale, migliorando nel contempo la sua attrattività per gli investitori orientati alla sostenibilità. Senza dimenticare gli enormi vantaggi in termini di visibilità e risparmio.

Se sei pronto/a a portare la tua azienda verso la sostenibilità, redigere il bilancio di sostenibilità è sicuramente il primo passo da fare. Non sai da dove iniziare?  

Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti.

ISI contatti

Vuoi chiedere informazioni su Bilancio di sostenibilità: cos’è e perchè devi averlo?

Compila il form per qualsiasi richiesta, verrai contattato al più presto da uno dei nostri consulenti.

PIANO TRANSIZIONE 5.0

Benvenuto a bordo! 

Il tuo download è pronto. Clicca sul link qui sotto per scaricare il file.

resta aggiornato sul tema

Sei interessato a ricevere aggiornamenti su Bilancio di sostenibilità: cos’è e perchè devi averlo?

Inserisci la tua e-mail per ricevere aggiornamenti su questo argomento. Non perdere l’occasione di ricevere informazioni sulle modalità

PIANO TRANSIZIONE 5.0

Scarica la nostra GUIDA GRATUITA

Sfrutta gli incentivi fiscali del piano Transizione 5.0 e innova i tuoi processi aziendali